Quadri per la distribuzione – Hager Bocchiotti

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

La protagonista di questo post è la linea quadro 5 di Hager Bocchiotti.

La proposta è quella di una gamma completa di quadri e armadi per la
distribuzione fino a 3200 A.

Perché questa linea si contraddistingue dalle altre?

Questa linea di quadri per la distribuzione si distingue per ampiezza di gamma, funzionalità, semplicità e rapidità di assemblaggio.

Caratteristiche dei quadri per la distribuzione

La serie quadro 5 IP55 consente l’installazione di apparecchi modulari e di interruttori scatolati fino a 630 A.

Questa linea comprende quadri (ma anche armadi monoblocco) modulari, affiancabili e sovrapponibili.

Accetta da 72 a 432 moduli DIN composti da struttura monoblocco
con:

  • fianchi aperti;
  • retro chiuso;
  • piastre per entrata cavi;
  • zoccolo (per gli armadi) da completare con pannelli laterali, porte cieche oppure porte trasparenti.

Quali soni i plus di prodotto?

I plus della serie quadro 5 IP55 sono molteplici, tra i quali:

  • completa accessibilità sui 4 lati;
  • armadi con doppia profondità 260 e 400 mm;
  • vano cavi / barre incorporato.

Il sistema di equipaggiamento comprende kit con larghezza 24 e 36 mod per apparecchi modulari, altezza 150 e 200 mm per interruttori scatolati da
160 a 63 0A.

Le guide DIN sono un fiore all’occhiello perché offrono: montaggio rapido a innesto, piastre di montaggio per apparecchi scatolati con preposizionamento e fissaggio con fori a filetto senza necessità di clips, la continuità elettrica per contatto.

A completamento del sistema ci sono canaline orizzontali e verticali fissate con un unico supporto con montaggio rapido sempre ad innesto.

II sistema di connessione offerto dalla linea quadro 5 comprende:

  • ripartitori a barrette modulari da 80 a 160A,
  • blocchi di distribuzione da 125 a 400 A,
  • ripartitori Auxiclic 250 A,
  • sistemi barre da 250 a 630 A per applicazioni fino a 35 kA;
  • barre flessibili per la connessione degli apparecchi.

Completano il sistema le canaline orizzontali e verticali fissate con un unico
supporto con montaggio rapido anche in questo caso ad innesto.

Tra i vantaggi ci sono:
le barrette mobili nei ripartitori a barrette per la completa ed immediata accessibilità di cablaggio.

Per i blocchi di distribuzione la sicurezza è assicurata dalla
costruzione isolata.

Mentre, per i ripartitori Auxiclic, c’è la possibilità di cablare file
di apparecchi modulari con ogni combinazione di poli.

Per finire con i sistemi barre: le soluzioni standard per le varie esigenze di distribuzione con punti di amarraggio prestabiliti in base alla corrente di cortocircuito.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn