Come sorvegliare casa via internet

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Ecco una domanda meritevole di una buona risposta: come sorvegliare casa via Internet? Per sorvegliare le case anche a distanza un valido esempio è dato dai rivelatori per interno con fotocamera modello SH195 AX ed SH196AX proposti da Daitem. Gli articoli si differenziano tra loro per discriminazione degli animali oppure no. Questo produttore immagina che vedere cosa accade all’interno dell’immobile protetto sia meglio che allarmarsi inutilmente.

Questi rivelatori per interno con fotocamera sono senza filo quindi possono venire installati in tutte le tipologie di abitazione quindi sia in case moderne che in appartamenti d’epoca. Per sorvegliare la propria casa anche quando si è distanti è possibile sfruttare l’apposita app che permette ai rivelatori l’invio di immagini catturate Quindi se vi chiedete come sorvegliare casa via Internet questa sembra essere una delle soluzioni più semplici ed anche, in definitiva, tra le meno costose.

Come sorvegliare casa via internet

Vedi le specifiche del sensore con fotocamera DAITEM SH195AX

Quindi come sorvegliare casa via Internet non sembra poi un’impresa così impossibile, basta semplicemente, almeno in questo caso, collegare uno dei rivelatori per interno con fotocamera alla centrale di allarme. I sensori scatteranno delle foto alla rilevazione del movimento inviando quindi un MMS dell’immagine scattata ad un numero di telefono cellulare impostato su combinatore GSM. I rivelatori per interno con fotocamera discriminanti per animali vi permetteranno di tenere in casa il vostro animale domestico senza che questo generi falsi allarmi.

Non soltanto quindi i rivelatori con fotocamera scattano l’immagine e la inviano tramite MMS all’utente, ma memorizzano anche le fotografie scattate in maniera che sia poi possibile visionarle anche in un secondo momento direttamente al rientro nell’abitazione. I rivelatori per interno con fotocamera discriminanti per animali, qui indicati come gli SH196AX, faranno praticamente la stessa funzione del modello base, SH195AX, soltanto che riusciranno a distinguere una sagoma di dimensioni ridotte. Sarà bene orientarli ed installarli nella giusta posizione questo soprattutto se si possiede un animale di media dimensione.

Sorvegliare casa via Internet con i rivelatori per interno con fotocamera sembra quindi una delle soluzioni più facili nella consultazione delle immagini ed anche, se vogliamo, economicamente più appetibili in quanto il numero di rivelatori con fotocamera da installare potrà essere valutato direttamente dall’installatore limitando la fornitura a quelli strettamente necessari per la protezione degli ambienti. Come detto questi sensori sono per uso in interno, lo ripetiamo spesso perché se installati in ambienti esterni potrebbero dare il via a ripetuti falsi allarmi.

La scheda SD card contenuta all’interno di ogni singolo rivelatore è la garanzia che l’intruso non abbia scampo se di passaggio nel campo di azione della fotocamera di ogni rivelatore. Per vedere nel dettaglio le funzionalità degli articoli Daitem, rimane a vostra disposizione il sito www.allarmidaitem.it Le case sorvegliate con questo sistema offrono anche all’utente la possibilità di non dover rientrare nell’abitazione laddove l’allarme dovesse scattare. Infatti una volta ricevuto l’ MMS di conferma, sarà possibile vedere se effettivamente davanti al sensore sia transitato un intruso oppure se si sia trattato di un falso allarme.

In caso di abitazioni con superficie molto estesa il posizionamento di questo genere di sensori è veramente molto importante. Infatti i rivelatori con fotocamera hanno un angolo specifico di azione che ne permette l’installazione in punti cosiddetti strategici, quindi tutte le vie di passaggio attraverso le quali l’intruso dovrà sicuramente passare per accedere ai locali. Le case che utilizzano questo tipo di protezione hanno incluso nel sistema di allarme un combinatore GSM il quale avviserà anche tramite telefono circa l’avvenuta effrazione, quindi, in qualche maniera, sarà possibile effettuare un doppio controllo.

Per disabilitare la rilevazione con fotocamera sarà sufficiente spegnere il sistema rientro nel locale allarmato, laddove non possediate animali domestici ed il rivelatore fosse posto, ad esempio, alla porta d’ingresso, potrete pensare di lasciare inserito l’allarme anche di notte questo perché l’effetto luminoso della fotocamera potrebbe in qualche maniera disturbare ancora di più l’intruso oltre al rumore prodotto dalla sirena per esterno, contemporaneamente riprendendolo. Per controllare casa oppure ufficio, non sempre è necessario l’utilizzo di molto materiale ma più spesso è necessario uno studio adeguato dell’ambiente.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn